Integratori spagyrici

La parola Spagyria è formata dal greco “spao” che significa separare, dividere, e “agheiro”, cioè collegare, unire. La spagyria è la preparazione di tinture ed essenze tratte dalle piante officinali (ma anche da ogni altro essere od oggetto naturale) tramite un complesso procedimento, e può essere considerata una pratica derivante direttamente dall’Alchimia.

Si ritrovano tracce di quest’arte già presso gli Egizi, che la consideravano pratica sacra, ma essa è la sintesi delle conoscenze iniziatiche nate dai rapporti della cultura greco-romana con quella araba.

L’Alchimia è la scienza che insegna il misterioso dinamismo che presiede la trasmutazione dei corpi naturali. L’alchimista è un imitatore della natura, un filosofo, che attraverso l’analogia, cerca di realizzare in piccolo ciò che Dio creatore fece nell’universo, quindi opera una trasmutazione divina. Alchimia è infatti una parola che deriva dall’arabo “Al-Kimiya” intesa come “chimica divina”.

L’alchimista ha diviso in due branche questa scienza:

  • l’Alchimia, che rappresenta lo studio della filosofia e il ricercare la trasmutazione divina
  • la Spagyria, che separa i tre principi base delle piante: sale, zolfo, mercurio, li purifica separatamente e li riunisce in una nuova pianta (o nuovo essere) pura e incorruttibile dal tempo.

La preparazione spagyrica si basa sui concetti alchemici dai quali deriva e fa propri i tre Stati dell’essere: Mercurio, Zolfo e Sale. La triade (triplice manifestazione dell’esistente in tutte le cose esistenti) trova la sua espressione alchemica in queste tre sostanze, che sono considerate la base di ogni manifestazione. Sono principi inseparabili che costituiscono una Unità nella triade.

Solo la preparazione alchemica che racchiude questi elementi è un vero elisir spagyrico ed esalta tutte le virtù della pianta medicinale.

Le operazioni per ricavare il prodotto spagyrico, denominato Quinta Essenza, sono molto complesse ed elaborate. I tre elementi, Sale, Mercurio e Zolfo devono prima essere separati tramite cotture e distillazioni. Vengono estratti l’olio (distillazione in corrente di vapore), la cenere (calcinazione) e l’alcol della pianta (fermentazione). Questi estratti vengono poi purificati e infine riuniti in un solo preparato con un procedimento complicato che richiede anche l’osservazione del moto dei pianeti e delle fasi lunari.

Nelle preparazioni spagyriche sono inglobati anche i sali minerali, estratti dalla pianta in processi denominati incinerazione e calcinazione.

L’integratore alimentare sono prodotti che costituiscono una fonte concentrata di nutrienti o sostanze ad effetto fisiologico, destinati a completare o integrare la dieta. Gli integratori hanno lo scopo di ottimizzare gli apporti nutrizionali, fornire sostanze di interesse nutrizionale ad effetto protettivo o trofico e a migliorare il metabolismo e le funzioni fisiologiche dell’organismo.”

Funzione di un Integratore

  • Ottimizzare l’apporto di energia e nutrienti.
  • Migliorare lo stato di salute e di benessere.
  • Ridurre il rischio di malattie.
  • Integrare la propria dieta.
  • Completare le esigenze nutrizionali.

Consulta il nostro listino spagyrico.

  • luglio: 2017
    L M M G V S D
    « Nov    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: